Venezia e Maria / Maria è Venezia | gennaio – febbraio 2020

Politica, ideologia, religione (XVI – XVII secolo)

| storia dell’arte veneta comparata 2 |
| iconografia e iconologia |

docente:  Ester Brunet

direzione e coordinamento didattico: Domenico Salamino


Il corso affronta uno dei temi dirimenti dell’iconologia veneziana: la figura di Maria quale aggregatore simbolico di una serie di istanze politiche, ideologiche, teologiche e devozionali, tanto dense e stratificate da rendere Venezia città mariana per eccellenza.

Venezia, specialmente a partire dal XV secolo, si è infatti intesa e autorappresentata come “veramente unica e beata fra tutte le città del mondo, vergine intatta, sola, vera, sicuro et unico rifugio de’ miseri. Vero e santo ovile del gregge di Dio, e degna e vera imago e simulacro di divinità” (Marin Sanudo): le prime componenti del mito veneziano si cristallizzano per mezzo di connotazioni specifiche, che evocano due grandi categorie di immagini – quelle di Maria Vergine e quelle di Gerusalemme.

Ecco allora che l’iconografia mariana, con tutto il suo portato di immaginario desunto dalle fonti apocrife, assume a Venezia tratti specifici a seconda dei contesti e delle epoche storiche, che si cercheranno di evidenziare nel corso delle lezioni.


classificazione corso:

Public Art History, divulgazione, corsi per adulti, formazione guide turistiche, formazione docenti



programma

Primo modulo 10 ore

 

  • 31 gennaio, venerdì | Centro Studi | ore 16:00 – 18:30

All’origine del mito di Venezia: immagini mariane nell’arte veneziana tra XIV e XV secolo

  •  01 febbraio, sabato | lezione al Museo | ore 10:00-12:30

Da Paolo Veneziano a Giovanni Bellini: Maria nella pittura veneziana tra Trecento e Quattrocento alle Gallerie dell’Accademia

 

  •  07 febbraio, venerdì | Centro Studi | ore 16:00 – 18:30

La cristallizzazione del mito: la Vergine-Serenissima nell’arte del Cinquecento

  • 08 febbraio, sabato | lezione in situ | ore 10:30 – 12:30

Maria in contesto: Paolo Veronese nella chiesa di San Sebastiano


secondo modulo 10 ore

 

  • 14 febbraio, venerdì  | Centro Studi | ore 16:00 – 18:30

Candia e la peste: devozioni mariane nella Venezia del Seicento

  • 15 febbraio, sabato | lezione in situ | ore 10:00 – 12:30

Unde origo, inde salus: la basilica della Madonna della Salute

 

  • 21 febbraio, venerdì | Centro Studi | ore 16:00 – 18:30

Trionfi mariani nell’arte veneziana del Settecento

  • 22 febbraio, sabato  | lezione in situ | ore 10:00 – 12:30

La Casa e lo Scapolare: una confronto tra la cappella di Loreto di Pietro Longhi nella chiesa di San Pantalon e il soffitto di Gianbattista Tiepolo per la Scuola Grande dei Carmini

 

 


Il programma potrà subire piccole modifiche o variazioni nella sequenza o numero delle visite previste nelle lezioni itineranti in funzione di motivi contingenziali, restauri, chiusure non comunicate.

Le lezioni frontali si svolgeranno presso il Centro Studi Itinerarte RDE., Campo San Barnaba, Dorsoduro 3135, Venezia.



Metodologia didattica: 

Gli incontri si dipanano, secondo uno sviluppo cronologico, in abbinata: una lezione in classe con uso di slides il venerdì pomeriggio, in cui si affronta il tema nei suoi sviluppi generali, seguita da una lezione in un sito artistico il sabato mattina, utilizzato come caso-studio rispetto alle tematiche affrontate il giorno prima.

Tra primo e secondo modulo è prevista una uscita sul territorio (in preparazione).


Quote di partecipazione

(minimo 5 partecipanti ; massimo 15 partecipanti)

1 modulo 210 euro / 190 euro* (*) corsisti itinerarte biennio 2018-2019; soci GTI – guide turistiche italiane; soci Touring Club; Italia Nostra, studenti Istituto Venezia; studenti Universirari; enti e organizzazioni convenzionate.
2 modulo 350 euro / 315 euro*
  • è possibile iscriversi anche a solo due lezioni settimanali (venerdì-sabato) quota di partecipazione:   95 euro

la quota comprende: lezioni frontali e in visita; materiali didattici e di supporto; eventuali ingressi a musei e monumenti.



 Modalità di partecipazione

 

  • Preiscrizione : scadenza 20 gennaio 2020

E’ possibile preiscriversi inviando una richiesta a corsi@itinerarte.it o compilando il modulo al fondo di questa pagina. E’ possibile farlo anche telefonando al numero (+39) 3393067056.

  • Iscrizione definitiva : 24 gennaio 2020

Al raggiungimento del numero minimo di partecipanti necessari all’attivazione del corso (5 pax), si potrà provvedere alla Iscrizione definitiva versando la quota di partecipazione secondo le modalità comunicate a mezzo mail di conferma.


aderendo all’iniziativa e inviando i propri dati necessari all’iscrizione si accettano le clausole della Privacy Policy  di Itinerarte RDE.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •