CIPRO ANTICA, BIZANTINA, VENEZIANA

VIAGGIO ITINERARTE STUDIUM,

dal 14 al 21 ottobre 2023

a cura di Domenico Salamino


 

Un viaggio a Cipro può essere un’esperienza affascinante e ricca di scoperte. Cipro è un’isola situata nel Mediterraneo orientale, nel punto di incontro tra Europa, Asia e Africa. Fondamentale testa di ponte tra il quadrante siriaco – palestinese e l’Occidente, l’isola fu da sempre un nodo strategico, culturale ed economico di primaria importanza. 

Divisa oggi tra la Repubblica di Cipro che occupa la parte meridionale e la Repubblica Turca di Cipro del Nord (KKTC) nei territori settentrionali, l’isola esprime tuttavia l’unitarietà culturale e monumentale che il passato le ha consegnato, frutto dell’osmosi di molte tradizioni e dell’incontro di diverse civiltà antiche.

I Greci ne fecero il luogo della nascita di Afrodite e al culto della grande dea si collega anche molta della fortuna e della storia di Cipro: ne sono testimonianza gli importantissimi contesti archeologici che spesso mostrano continuità di frequentazione dalla preistoria all’età moderna. Siti nei quali si successero dominazioni e civiltà, differenti credo – pagani, cristiani, musulmani – che lasciarono segni profondi a livello monumentale ed artistico. 

In età tardo antica il mosaico raggiunge vette straordinarie soprattutto nei contesti palazziali. Tecnica decorativa apprezzatissima dalle élite locali che potevano permettersi maestranze di primordine capaci di far veicolare modelli e iconografie di altissimo livello, espressione della raffinatezza e dei contatti con altri importanti centri mediterranei  (Antiochia, Alessandra, Costantinopoli).

Bisanzio controllò Cipro dal IV secolo d.C. fino all’arrivo dei crociati alla fine del XII secolo. L’isola mantenne un ruolo preminente in quanto fungeva da base regionale per le operazioni militari nell’area e il commercio con le regioni circostanti. L’influenza dell’impero bizantino su Cipro è evidente nell’architettura, nell’arte e nelle pratiche religiose. Il territorio stesso mantiene ancora oggi i connotati della organizzazione bizantina, feudale e veneziana. 

Il dominio bizantino a Cipro terminò nel 1191 quando Riccardo Cuor di Leone, re d’Inghilterra, conquistò l’isola durante la Terza Crociata. Successivamente, Cipro cadde sotto il controllo di varie potenze occidentali, tra cui la dinastia dei Lusignano, la Repubblica di Venezia e l’Impero ottomano, prima di diventare una colonia britannica nel 1878.

A Nicosia la basilica di Santa Sophia mostra tutti questi passaggi che l’architettura esprime nelle forme sincretiche di uno straordinario gotico mediterraneo. 

Nell’isola però è la componente greco-bizantina che continua a segnare profondamente le forme dell’arte. Centinaia di chiese e monasteri costellano il territorio, particolarmente in quelli interni e montani: straordinari cicli di affreschi e mosaici che esprimono punte eccezionali della cultura artistica orientale.

Con il matrimonio della nobile veneziana Caterina Corner (Cornaro) e Giacomo II di Lusignano, sovrano di Cipro, di Gerusalemme e Armenia, la Serenissima Repubblica di Venezia intese affermare la sua egemonia mediterranea ampliando la portata dei suoi interessi commerciali e feudali sull’Isola. Dopo la morte di Giacomo II, Caterina fu costretta e cedere l’isola alla Repubblica: durante il dominio veneziano, l’impero ottomano spesso fece incursioni nell’isola e con la guerra di Cipro (guerra turco-veneziana 1570-1573) per il predominio nel Mediterraneo orientale, l’isola fu conquistata dai Turchi, anche se al contempo la battaglia di Lepanto segnava la perdita della supremazia navale turca nel Mediterraneo. L’isola di Cipro da quel momento fu annessa all’impero ottomano e la sua storia di arricchì ulteriormente di importanti testimonianze d’arte e cultura.

Questo viaggio racconterà di un’isola che da sempre è cerniera tra Oriente e Occidente. Prossima ai territori di Terra Santa ultima, o prima, stazione delle rotte crociate e commerciali tra Medioriente ed Europa.

 

Principali siti oggetto del programma di visite: 

    • Larnaca
    • Salamis
    • Monastero di San Barnaba
    • Nicosia
    • Kourion
    • Kolossi
    • Monasteri e chiese Unesco dei monti Troodos; villaggi di Galata, Kakopetria, Asinou
    • Paphos; piantaggioni di Fassouri; Roccia di Afrodite; Complesso archeologico delle Quaranta Colonne di San Paolo e Chiesa della Cryisopolitissa; Yeroskipou;
    • Limassol
    • Choirokoitia

Vedi il programma dettagliato sotto!

Il programma potrà subire modifiche o variazioni nella successione delle visite secondo disponibilità agli accessi ai siti archeologici, musei e monumenti. Dieci giorni prima della partenza sarà pubblicato il programma aggiornato e verificato dall’Agenzia Laguna Travel.


 

Operativo voli previsti da Venezia:

 

14/10 EJU4041 VENEZIA – LARNACA 14:35- 18:45

21/10 EJU4042 LARNACA – VENEZIA 19:20- 22:05

 

NB. i Viaggiatori potranno richiedere A/R Cipro da altre partenze e destinazioni direttamente all’Agenzia Laguna Travel.

 Proposta hotel o similari:


 

 QUOTA P.P. IN DOPPIA

(per un minimo di 20 partecipanti)  : € 1.535,00

supplemento singola: € 450,00

 

LA QUOTA COMPRENDE:

  • Volo da Venezia – Larnaca e ritorno con voli low cost  (incluso 01 bagaglio a mano ( dimensione 45 X 36 X 20 CM ) e 01 bagaglio in stiva di 23 Kg 

  • 07 pernottamenti in hotel (a Larnaca all’ Hotel Sandy Beach 4 stelle o similare, a Limassol all’ hotel Harmony Bay 3 stelle o similare )

  • Mezza pensione durante il viaggio (ultimo giorno solo colazione).

  • Guida in italiano durante tutte le escursioni

  • Docente esperto Archeologo e Storico dell’Arte

  • Trasferimenti e escursioni in bus con aria condizionata

  • Biglietti d’ingresso a tutti i siti archeologici e musei come da programma

  • Incontro e assistenza all’aeroporto di Larnaca in arrivo e in partenza

  • Lezione introduttiva al viaggio e materiali informativi e didattici messi a disposizione dal docente.

 

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • Mance;

  • Bevande ai pasti;

  • Eventuale differenza tariffaria del volo;

  • Assicurazione annullamento & copertura Covid 19;

  • radioline e auricolari;
  • Tutto quanto non specificato nella quota comprende.


 

Raccomandiamo di controllare il sito www.viaggiaresicuri.it e i siti del Paese di destinazione prima della partenza per verificare eventuali modifiche delle restrizioni.


 

SCADENZA PRENOTAZIONE, TERMINI E CONDIZIONI DI VENDITA:

Questo viaggio è un progetto culturale a cura di Itinerarte Studium operato da Laguna Travel Agency.

 

Tutte le prenotazioni dovranno pervenire via mail entro e non oltre il 30/07/2023 agli indirizzi email: individuali@lagunatravel.it / booking@lagunatravel.it,

riportando i nomi completi dei partecipanti (come da documento d’identità). Dell‘intestatario della pratica l’Agenzia necessita, oltre che del nome e cognome, anche dell’indirizzo, numero di telefono, mail, codice fiscale, copia del documento di identità valido per l’espatrio. Il viaggiatore sarà poi ricontattato dall’Agenzia per il completamento della pratica e la firma del contratto.

 

Al momento della conferma della prenotazione è richiesto il pagamento di un acconto del 30%.

 I viaggiatori prenotanti dovranno comunicare all’Agenzia l’intenzione di stipulare o meno l’assicurazione sull’annullamento il cui ammontare è calcolato al 4,5% del costo totale del viaggio (informativa assicurazione AXA).

Si fa presente che i voli saranno acquistati solamente al raggiungimento del numero minimo dei partecipanti richiesti (20 pax): trattandosi di voli Low cost l’Agenzia non potrà bloccare l’opzione fino a conferma del numero minimo di partecipanti, pertanto la tariffa potrebbe subire un aumento al momento della prenotazione effettiva.

 

Modalità di iscrizione

Per info e iscrizioni contattare telefonicamente il numero (+39) 041 / 957733 o scrivere a individuali@lagunatravel.it 

 


UN PROGETTO CULTURALE DI 

 

organizzazione tecnica

 

www.lagunatravel.it

________________________________

una collaborazione con 

 

VIAGGIO CULTURALE, VIAGGIO DI APPROFONDIMENTO CON DOCENTE SPECIALISTA, ARCHEOLOGO E STORICO DELL'ARTE | IL PROGRAMMA POTRÀ SUBIRE VARIAZIONI NELL'ORDINE DELLE VISITE O MODIFICHE E INTEGRAZIONI AI PERCORSI.

Itinerario

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Praesent eu orci faucibus orci malesuada semper eget non tellus. Cras sed dignissim purus. Mauris varius neque leo, eu pellentesque justo venenatis et. Sed ultricies risus non turpis tempus, nec  nulla suscipit. In comdo urna eu turpis accumsan, et viverra mauris fringillaCras interdum 

Video 48 Min  + 2 Min read to complete

lezione prova

Venezia - Larnaca Partenza dall’aeroporto Marco Polo di Venezia > Larnaca Trasferimento in hotel per il pernottamento.  

DATA: 14/10/2023

START:

END:

Dopo la colazione visita di Larnaca: l'antica 'Kition' greca, oggi la terza città di Cipro dopo Nicosia e Limassol; l'introduzione alla città sarà arricchita della passeggiata sul lungomare di Finikoudes. A seguire, visita della Chiesa di San Lazzaro risalente al IX secolo e luogo di sepoltura del noto personaggio evangelico le cui spoglie furono poi condotte a Costantinopoli dall'imperatore bizantino Leone VI. La chiesa rimase fulcro di grande devozione e nei secoli si arricchì di arte e decoro. A seguire: il Museo Archeologico di Larnaca e le sue collezioni di antichità dall'età neolitica all'età romana. Nella stessa giornata visiteremo l'importante Chiesa di Panagia Angeloktisti, uno degli esempi più significativi di architettura bizantina dell'isola nella quale ammirare i mosaici di VI secolo. Rientro in hotel 4* per cena e pernottamento.  

DATA: 15/10/2023

START:

END:

Dopo la colazione, partenza per Famagosta e visita della Cittadella (cosiddetta Torre di Otello) e della Lala Mustafa Pasa Cami, l’ex cattedrale di San Nicola moschea dedicata al comandante dell’armata turca. Si tratta di uno dei più notevoli esempi di architettura gotico-mediterranea. Costruita tra il 1298 e il 1400, la cattedrale mai completata, fu convertita in moschea dopo la conquista turca del 1571. Pranzo libero. Proseguimento per Salamis per la visita agli scavi dell’antica città, uno dei luoghi archeologici più notevoli di Cipro. Le più antiche testimonianze risalgono all'XI secolo a.C., tuttavia la città crebbe in età arcaica grazie ai fiorenti contatti con il mondo assiro. Ma fu sotto i greci e i romani che raggiunse il massimo splendore, fino al terremoto del 340 d.C. a causa del quale la città si avviò a un periodo di crisi fino alla definitiva distruzione araba del 647. Di tutte queste fasi rimangono testimonianze significative di urbanistica, architettura e arti: dalle Tombe dei Re al ginnasio; dall'agorà all'ekomi, il grande centro industriale ed emporio della città. Non distante il monastero di San Barnaba e la chiesa seicentesca costruita non lontano dalla antichissima tomba del Santo: si narra che Barnaba, assieme a Paolo e Marco, raggiunse Cipro nel 46 e a lui si deve in buona parte l'evangelizzazione dell'Isola. Rientro in albergo a Larnaca per cena e pernottamento.  

DATA: 16/10/2023

START:

END:

Dopo colazione, partenza per Nicosia, la capitale di Cipro ancora contesa tra le due repubbliche dell'Isola come si vedrà attraversando la Green Line, la linea di demarcazione tra la zona cipriota e la zona turca. I Lusignano ne fecero il centro del Regno di Cipro dal 1191 fino a quando questo fu ceduto alla Repubblica di Venezia nel 1489. Tuttavia la città è di antichissime origini. La leggenda la vuole fondata da greci di Acaia di ritiro dalla Guerra di Troia. La visita del Museo archeologico consentirà di 'leggere' la storia, le vicende insediative e le testimonianze di arte e cultura che dall'età arcaica fino al tardo antico caratterizzarono questa realtà. Visita della Cattedrale di San Giovanni (esterno): la chiesa fu edificata nel XIV secolo inglobando le strutture del più antico monastero benedettino di San Giovanni il Teologo fondato dai Lusignano. Dal XVII secolo è la cattedrale arcivescovile ortodossa di Cipro. Nella parte Nord della città è l'altra cattedrale di Santa Sophia, oggi Moschea di Selim: l'edificio fu fondato dalla regina Alice di Champagne nel 1191; divenne sede di incoronazioni e grandi cerimonie ufficiali sia sotto i Lusignano che sotto i genovesi, i veneziani e, infine, gli ottomani che la scelsero, per la sua monumentalità, come moschea sultanale. L'edificio è attualmente in restauro. Pranzo libero. Proseguimento dei percorsi e vista del Museo Leventis, uno dei più interessanti musei civici dell'isola; a seguire, visita del caravanserraglio Buyuk-han, uno straordinario esempio di architettura ottomana risalente al 1572: il grande cortile porticato ospita oggi gallerie e negozi di artigianato locale; Al termine rientro a Larnaca per cena e pernottamento. (* Museo Bizantino, attualmente chiuso per restauri: la possibilità di visita sarà verificata dieci giorni prima della partenza).  

DATA: 17/10/2023

START:

END:

Dopo la prima colazione visita del Sito Archeologico di Kition: si tratta del più antico insediamento di Larnaca le cui fasi più remote risalcono al XIV secolo a.C. Tracce di templi e spazi pubblici evidenziano l'importanza del sito: una stele del VIII sec. a.C. rappresentante il re Sargon II documenta la sottomissione di Cipro ai regni assiri. Cizio, come sarà conosciuta poi dai romani, crebbe di importanza in età classica ed ellenistica quando rientrò pienamente sotto il dominio tolemaico. Partenza in bus per la visita del sito archeologico di Kourion e del Museo . La giornata dedicata all'archeologia antica permette di conoscere questo sito vitale fino al medioevo: ne sono testimonianza i resti dell'agora, dei templi, dei bagni della basilica paleocristiana. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita del Santuario di Apollo Ylatis e del Castello medievale di Kolossi. Il santuario, distante circa tre km da Kourion, era uno dei centri religiosi principali dell'antica Cipro: qui Apollo era adorato come dio dei boschi dall'VIII sec. a.C. fino al IV sec. d.C. Della devozione popolare rimangono, oltre alle monumentali colonne del tempio, anche molti ex voto in terracotta. A seguire la visita del Castello di Kolossi, interessante roccaforte crociata e templare risalente al '200. Sistemazione in hotel 4 Stelle a Limassol.  

DATA: 18/10/2023

START:

END:

In mattinata escursione ai monti Troodos che segnano il cuore di Cipro punteggiato di chiese, villaggi e monasteri bizantini. La prima tappa è al villaggio di Galata per la visita della Chiesa di Panagia Tis Podythou, fondata nel 1502 e Patrimonio UNESCO: la chiesa è un tipico esempio di architettura religiosa montano-cipriota. Spesso queste chiese, come nel caso della Panagia, si presentano isolate nel territorio o presso i centri minori. Le strutture murarie sono coperte da tetti di legno e l'apparente semplicità esterna tradisce la ricchezza straordinaria della decorazione pittorica interna. In queste chiese si è conservata meglio l'anima bizantina di Cipro tanto da meritare la loro iscrizione nelle liste del Patrimonio Unesco. A seguire: visita del villaggio di Kakopetria. Visita della Chiesa di Agios Nikolaos Tis Stegis (San Nicola del Tetto) (Patrimonio UNESCO), in origine parte di un più ampio complesso monastico risalente all’XI secolo. Pranzo libero. Proseguimento dell'itinerario visita della chiesa della Panagia Phorbiotissa di Asinou: uno degli esempi più straordinari di architettura cipriota ricchissima di cicli pittorici (secc. XI - XVI). Rientro, cena e pernottamento.  

DATA: 19/10/2023

START:

END:

Partenza al mattino per Paphos passando attraversando le piantagioni di Fassouri. Paphos era universalmente nota nel mondo ellenico per aver dato i natali alla dea Afrodite: a questa era dedicato un tempio. La visita prevede quindi una breve sosta alla Roccia di Afrodite, il luogo che secondo la leggenda ha visto nascere la dea. Visita ai mosaici romani del parco archeologico: Paphos conserva alcuni dei mosaici pavimentali più notevoli del mondo antico alcuni dei quali decoravano splendide residenze greche e romane risalenti al II - IV secolo d.C. Visita del forte di Paphos, una fortezza bizantina poi ulteriormente potenziata dagli Ottomani. Visita alle Tombe dei Re: straordinario complesso sepolcrale risalente al III secolo a.C. riservato a funzionari di rango i quali, scegliendo il sito in prossimità del mare, garantivano alla propria anima di raggiungere più facilmente il traghetto di Caronte per l'Aldilà. Continuazione delle visite con il complesso detto delle Quaranta Colonne di San Paolo e alla Chiesa di Crysopolitissa del XIII sec., al cui interno si venera la colonna della flagellazione dell’apostolo delle Genti. Pranzo libero. Nel pomeriggio arrivo a Yeroskipou e visita alla chiesa di Agia Paraskevi, interessantissima chiesa bizantina di IX secolo trinavata e pentacupolata. Al suo interno affreschi che coprono un arco cronologico compreso tra IX e XV secolo di grande importanza. Al termine rientro a Limassol per cena e pernottamento.  

DATA: 20/10/2023

START:

END:

Prima colazione e tempo libero a disposizione per relax. Pranzo libero. Partenza per il sito archeologico di Choirokoitia e visita. Questo sito neolitico, riconosciuto Patrimonio Unesco, fu scoperto nel 1934. Abitato dal VII millennio a.C. fino al IV millennio a. C. l'abitato era fortificato e la sua struttura urbana dimostra l'eccezionale qualità abitativa e sociale del contesto. Questa visita chiude il cerchio del tour proponendo un ritorno al passato e riportando le lancette dell'orologio alle origini della cultura e della organizzazione umana del Mediterraneo Orientale. A seguire trasferimento all’ Aeroporto di Larnaca e imbarco per le destinazioni di rientro. Fine del viaggio e dei nostri servizi.  

DATA: 21/10/2023

START:

END:

Condividi:

Contattaci

Itinerarte.it utilizza i cookie per assicurarti di ottenere la migliore esperienza sul nostro sito web.
Itinerarte.it utilizza i cookie per assicurarti di ottenere la migliore esperienza sul nostro sito web.
La nostra Missione è promuovere la diffusione della conoscenza del patrimonio storico e artistico attraverso progetti di ricerca, programmi di digital humanities, educational e formazione, corsi, seminari, viaggi…

Aree di attività