Le vie di Paris Bordone tra Treviso, Venezia e le corti d'Europa

2

Lezioni

4h

durata

 


il martedì della formazione e dell’approfondimento

| Storia dell’Arte Veneta in età moderna|

12 aprile | 23 maggio 2022

docente: Francesco Trentini

 


direzione scientifica e coordinamento didattico: Domenico Salamino


 

In occasione della grande retrospettiva che i Musei Civici di Treviso dedicheranno a Paris Bordone (16 settembre 2022 – 15 gennaio 2023) , questo corso vuole offrire una propedeutica opportunità di studio e approfondimento non solo su uno dei più importanti maestri del Cinquecento, ma anche sul suo contesto storico e culturale.

Il tempo del ‘Divin pitor’ Paris Bordone è il tempo di una nuova generazione della pittura veneta. 

 


PROGRAMMA

Lezione 1. online | martedì 12 aprile

La via di Paris Bordon. Una pittura sperimentale tra Venezia, Treviso e le Corti d’Europa

A lungo frainteso dalla critica e presentato come un artista vissuto all’ombra dell’astro di Tiziano, Paris Bordon, lungi dall’essere pittore di second’ordine condizionato da limiti tecnici, fu uno straordinario outsider capace di rischiose invenzioni e commistioni linguistiche. Basata su una piena consapevolezza estetica, pur con evidenti discontinuità qualitative, la via di Bordon poté contribuire alla strutturazione di un gusto raffinato e di una cultura visuale che, particolarmente a Treviso, fu terreno ricettivo di proposte artistiche di nicchia dall’indiscusso interesse storico, iconografico e in definitiva anche estetico per via dell’originale mélange stilistico in equilibrio tra naïveté e concettismo manierista.

Muovendo da questo presupposto interpretativo, il presente intervento intende offrire un ricco corredo di elementi storico-critici per una rilettura della pittura di Paris Bordon che ponga in stretta relazione le sue scelte linguistiche con le specifiche strategie di posizionamento sul mercato culturale e artistico perseguite dal pittore.

Cercheremo allora di chiarire il ruolo di Bordon nel panorama veneziano, ponendo particolare attenzione all’exploit del “concorso” per la Consegna dell’anello al doge (Gallerie dell’Accademia). Ne discuteremo i legami professionali con il contesto milanese e con la corte francese valutando l’impatto che soprattutto quest’ultimo ebbe sulla pittura di Paris. Ma soprattutto tenteremo di offrire un orientamento generale sulle coordinate storiche e contestuali entro cui videro la luce i diversi interventi trevigiani del pittore, evidenziandone lo sperimentalismo iconografico, le tangenze linguistiche con Lorenzo Lotto e Jacopo Bassano, l’influenza esercitata sulle prove artistiche di Sante Peranda e Lodevijk Toeput rispettivamente per la Confraternita del Rosario in San Nicolò e per il Monte di Pietà di Treviso.

 

Lezione 2. online | lunedì 23 maggio

Officina spirituale. Paris Bordon a Treviso (1550-1571)

Nato a Treviso il 5 luglio 1500, residente a Venezia dal 1518, Paris Bordon mantenne strettissimi legami culturali e professionali con la città natale. In particolare, a partire dagli anni Cinquanta del Cinquecento una serie di committenze religiose portano Paris a realizzare importanti interventi pittorici (pale d’altare e affreschi) in alcuni dei più rappresentativi conventi della città.

Sono certo attestazioni di solida affermazione professionale sul mercato trevigiano, ma anche occasioni di ricerca formale/teologica/iconologica per un genere – la pala d’altare – che nella produzione di Paris si connota per un marcato sperimentalismo, non meno che tracce di un coinvolgimento del pittore nella dinamica religiosa e spirituale di Treviso a metà Cinquecento tra inquietudini riformatrici e disciplinamento tridentino.

Modulato tra inquadramenti di ordine generale e affondi analitici, un percorso virtuale tra i capolavori tuttora conservati a Treviso ci porterà ad approfondire la produzione religiosa di Paris Bordon. Esamineremo il coinvolgimento del pittore tra Lotto e Jacopo Bassano presso le monache Domenicane di San Paolo. Lo vedremo impegnato presso i Girolamini di Santa Maria Maddalena, altro contesto frequentato da Lorenzo Lotto che qui incontrava fr. Gregorio Belo da Vicenza e fr. Bernardo Biliolis realizzando una Madonna di Loreto con i Ss. Sebastiano e Rocco (1544).

Discuteremo l’altare di Alvise Rover per San Francesco di Treviso (1550-60) e l’altare di sacrestia del Duomo con la Pala dei misteri del Rosario (1550-51) per concludere sul caso delle Benedettine di Ognissanti, convento in cui la figlia di Bordon decise di “monacar”, e per il quale il pittore realizzò il Paradiso e la Resurrezione del Museo Civico di Santa Caterina (c. 1560).


 

Quota di partecipazione: euro 55,00 (iva incl.)*

 

*riduzioni e sconti sono riservate solo per convenzioni gruppi e associazioni dedicate a questo corso. Termine preiscrizione: 05 aprile 2022. Conferma dei termini di attivazione: 06 aprile 2022.

info: segreteria@itinerarte.it

 

Classificazione corso

formazione e aggiornamento guide turistiche e aspiranti guide, public historians, operatori culturali, docenti, addetti museali, studenti

Lezioni

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Praesent eu orci faucibus orci malesuada semper eget non tellus. Cras sed dignissim purus. Mauris varius neque leo, eu pellentesque justo venenatis et. Sed ultricies risus non turpis tempus, nec  nulla suscipit. In comdo urna eu turpis accumsan, et viverra mauris fringillaCras interdum 

Video 48 Min  + 2 Min read to complete

lezione prova

 

DATA:

START: 18:00

END: 20:00

 

DATA:

START: 18:00

END: 20:00

Condividi:
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Contattaci

Itinerarte.it utilizza i cookie per assicurarti di ottenere la migliore esperienza sul nostro sito web.
Itinerarte.it utilizza i cookie per assicurarti di ottenere la migliore esperienza sul nostro sito web.
La nostra Missione è promuovere la diffusione della conoscenza del patrimonio storico e artistico attraverso progetti di ricerca, programmi di digital humanities, educational e formazione, corsi, seminari, viaggi…

Aree di attività

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter